La valigia della mamma per l’ospedale

Non avrei mai immaginato che preparare la valigia per la degenza in ospedale fosse così divertente. Quando viaggiavo raramente amavo fare la valigia, poi con gli anni e con i cambiamenti della mia vita mi sono ritrovata a viaggiare spesso e così la preparazione per la partenza diventava un trauma. Lasciavo tutto all’ultimo minuto e con la lista delle cose da portare non facevo altro che inserire tutto e dare una controllata veloce spuntando dall’elenco che cosa avevo messo dentro.

La valigia per il parto invece è stata una vera sorpresa. Ho iniziato le mie ricerche per gli acquisiti da ospedale alla fine del settimo mese (ricordate il trauma per le camicie da notte? Se non lo ricordate potete rileggere il post Di vestaglie e camicie da notte) e dopo aver comprato l’essenziale ho iniziato a lavare e stirare ogni cosa.

Ho scelto di portare in ospedale un trolley della Valleverde che utilizzo poco perché è troppo piccolo per le mie esigenze da viaggio ma che per quest’occasione risulta perfetto. È un trolley da weekend, di quelli da bagaglio a mano rigidi e molto belli all’interno perché ha i vari scomparti in cui puoi dividere le cose che porti.

L’ho tenuto aperto e ho iniziato a mettere il necessario per la degenza in ospedale. Nel fondo ho messo i pigiami che userò dopo il parto (entrambi aperti davanti ma uno a manica lunga e uno a manica corta) successivamente gli asciugami e le camicie da notte in modo da essere ben visibili se sarò in fretta quando arriverò all’ospedale.

Ho inserito poi pancera post parto, reggiseno d’allattamento, canotte intime e calzini bianchi, slip di carta tenuti nella busta per restare igienici, una busta per i panni sporchi.

Porterò con me anche un libro e un’agenda con una penna. Credo che il libro non mi servirà ma non esco mai senza avere qualcosa da leggere e potrei averne bisogno per distrarmi anche solo dieci minuti. L’agenda, invece, spero sia l’occasione per imprimere su carta le prime emozioni con il mio piccolo.

Dall’altra parte della valigia ho inserito un accappatoio con borsetta, di quelli fini e salvaspazio e le infradito per la doccia in caso ci fosse bisogno. Non potevano mancare le pantofole da camera (che ho ordinato online e aspetto che arrivino), le salviette per la pulizia del seno, lo shampoo secco nel caso non avessi il tempo per lavare i capelli e tre diversi beauty. 

Su YouTube ho visto un video di una mamma che dopo il parto è stata aiutata da un’infermiera per vestirsi e mettersi a letto. Nel video la ragazza ha raccontato di come l’infermiera non riuscisse a trovare le sue cose dentro la valigia perché era sistemato tutto alla rinfusa e quindi consigliava alle neomamme di dividere tutto per bene segnalando gli indispensabili in caso di necessità. 

necessarie-parto-

Per questo motivo ho deciso di utilizzare più pochette e beauty per il mio necessarie da parto. Forse la mia mania organizzativa ha preso il sopravvento ma ho deciso per un sistema molto comodo: l’etichettamento per prodotti.

Ho preparato un beauty con dentro tutti gli assorbenti post parto (quello che vedete in rosa, comodissimo da trasportare), una bustina per le coppette assorbilatte,  la mini pochette per i trucchi (che sicuramente non utilizzerò ma che ho comunque deciso di portare), e il beauty grande con dentro tutto il kit per l’igiene personale.

Nel beauty più piccolo avrò il burrocacao, uno specchio da borsetta con un mini pettine, forcine e mollette per capelli. Porterò poi fondotinta compatto, fard per le guance, mascara e qualche lipgloss rosato.

Il pezzo forte dei tre necessarie è quello con i prodotti per l’igiene personale, che ho comprato appositamente per il parto e di cui vi parlerò meglio in un altro post.

beauty-oysho-sonounamamma

Nel taschino a pois ho inserito il pettine e devo aggiungere lo spazzolino e il dentifricio da viaggio. Ho scelto il dentifricio in minitaglia perchè più comodo e meno ingombrante.

Non potevano mancare le salviette struccanti e la cuffia per la doccia, entrambi inseriti nel taschino dove c’è lo specchio. Non credo farò la doccia durante i tre giorni in ospedale però portarla non costa nulla, anche perchè ne ho tante di quelle usa e getta e nella loro bustina salvaspazio.

Nel secondo taschino, più grande e spazioso, ho inserito una spazzola da viaggio, batuffoli di cotone e cotton fioc (messi in un sacchetto apposito), saponetta da viaggio, piccola crema per le mani, mini limette in carta per le unghie, una mollettina per i capelli e un mini struccante per occhi. Sia i batuffoli di cotone sia lo struccante non credo li userò, perchè ho le salviette che per queste occasioni trovo più comode, ma prendendo così poco spazio ho deciso comunque di inserirli.

Nello scompartimento più grande ho inserito il latte doccia che sostituisce il bagnoschiuma, crema per il corpo, detergente intimo saugella da viaggio, deodorante, crema anti ragadi per il seno, una mini taglia di shampoo (per sicurezza) e, infine, l’amuchina.

oysho-beauty-sonounamamma
Sono molto soddisfatta di aver fatto entrare tutto, e l’utilizzo dei kit da viaggio è molto utile per non portarsi troppi pesi. Il beauty si arrotola e si richiude e prende veramente poco spazio.

La mia valigia per l’ospedale è pronta e spero di non continuare ad aggiungere altro. A questa lista mancano le cose dell’ultimo momento e quindi il caricabatterie del cellulare, una bottiglia d’acqua con qualcosa da sgranocchiare e dei fazzolettini di carta. Ah già, manca anche la cartella della mia gravidanza con tutti gli esami dei nove mesi, ma è già affianco alla valigia. Non la infilo dentro perchè dovrò portarla all’ospedale a fine maggio. Sarà un attimo prenderla e decidere se metterla nella mia borsa o in quella del mio pupo.

E voi come avete preparato la vostra valigia per l’ospedale? Ho dimenticato qualcosa? Sono ancora in tempo per recuperare ma attenzione, è già abbastanza carica così!!!

13 pensieri su “La valigia della mamma per l’ospedale

  1. Allora. Primo, ho riso 😄
    Secondo, ti avrei scritto che il libro lo avresti forse visto dentro la borsa, ma non letto; ma l’hai già scritto tu 😂
    E ho riso perché la metà delle cose che hai portato dici che non le userai 😂😂😂
    La tua borsa va più che bene. Soprattutto hai fatto bene a ordinare tutto, perché forse servirà davvero che qualcuno ti vesta, e se non troverà…..ti sgriderà ahah!

    Piace a 1 persona

    • Ahahaha si ne sono consapevole. Non userò la maggior parte delle cose, tantomeno il libro, però avere tutto quello che vorrei mi fa essere più serena, non so perché. E anche se tu sai che non userai niente le tue cosine sono li con te: mi faranno almeno un po’ di compagnia, vero? 😀 Un abbraccio

      Piace a 1 persona

    • Di vestaglia ne ho una sola, è carina perché non è lunga ma di quelle al ginocchio in color avorio, ma temo che con il caldo afoso di giugno non avrò il coraggio di metterla. Per i trucchi già di mio sono una che si trucca poco, ma almeno il fard vorrei metterlo perchè sono di colorito cereo tendente al latte e presumo che dopo il parto sembrerò un fantasmino 🙂 Per le foto obbligherò tutti a farle in bianco e nero, che dici? hihi

      Piace a 1 persona

  2. Sei peggio di me quando devo preparare le valige non mi sfugge niente ormai mi sono organizata bene però …la cuffia della doccia 😀 per l’ospedale e l’ultimo posto che la farei…a proposito i fazzolettini disinfettanti gli hai messi :))per me i primi sono quelli.Sei molto dolce e divertente,e ti auguro che vada tutto Ok.
    Caterina

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...